Maya Zignone x CODE WAR

_MG_5018 2.jpg

Artista genovese impegnata dal 2002 in un’attività di studio e di ricerca sulla luce, l’energia e lo spazio.

Nei suoi lavori, la luce viene interpretata come la forza che ci proietta all’interno del suo spazio mentale. Il forte straniamento provocato dalla composizione di linee luminose dalle forme essenziali (quasi trasparenti) fa percepire lo spazio come indefinito: tutto si muove intorno a un difficile equilibrio di forze spaziali e sensoriali. Lo spazio viene consacrato come territorio di fruizione, accompagnando lo spettatore a vivere un’esperienza coinvolgente e immersiva con cui si deve direttamente confrontare pur conoscendone la condizione di transitorietà.

7G5A1425.jpg

Zignone indaga le potenzialità linguistiche e concettuali della vibrazione luminosa usandola come filo conduttore per creare un luogo-non luogo adatto all’uomo e alla vita, ma anche per riportarci alla consapevolezza del reale, al nostro rapporto con le contraddizioni e le dinamiche della società, ai meccanismi che innescano il blocco comunicante fra individui.


7G5A7455.jpg

”CODE SOUND SOURCE” – Maya Zignone [CODE WAR meets CODE WAR @Sala Dogana]

La partecipazione del vuoto acquista profondità proprio nella misura in cui evidenzia i sussulti e le velature che compongono anche la dimensione sonora e ritmica degli altoparlanti che interagiscono con l’installazione luminosa e conferiscono all’opera il senso di un dialogo, una sorta di valorizzazione del suono, a conferma che dal suono, dal colore e dall’energia si può ricominciare.


7G5A4858.jpg

”B.G.1.2” – Maya Zignone [CDWR x Evocation Berlin x WTL @Ex Ospedale Psichiatrico]

Il quadrato come entità puramente astratta

La stabilità che si crea al suo interno rende ancora più forte e fondamentale la ricerca di equilibri e connessioni tra le energie che si irradiano dagli angoli, definendo tensioni spaziali pluridimensionali attraverso lo sdoppiamento della forma.

Il moto, dovuto dalla disposizione aerea dei due quadrati che si compenetrano, rende partecipi dello scambio, dell’agire e del fluire incessante da una dimensione all’altra.

  Il blu, colore che ha subito un’evoluzione

E’ il colore che dalla totale impopolarità avuta in tempi antichi ha assunto nei secoli molteplici significati. E’ oggi il colore preferito dall’intera civiltà occidentale e come tutti i colori, dei quali non possiamo farne a meno, possiede significati nascosti che influenzano il nostro linguaggio, il nostro comportamento ed il nostro immaginario.


20180419_144247.jpg

”BL.1.2 – GR.1” – Maya Zignone [CODE WAR meets CODE WAR @Sala Dogana]

Il blu e il verde sono protagonisti assoluti, disegnando nuovi spazi e giocando su una dialettica di contrasti cromatici e di intensità luminose. Una teoria di linee di luce, che riconciliano tempi ed energie, creano campi magnetici che lo spettatore può visitare lasciandosi permeare dalla radiazione luminosa e appropriarsi dello spazio. Il pulsare della luce colorata rende il segno un’onda continua, che si frange sulle pareti e riflette nuove sensazioni.

Il colore diventa un’energia tangibile, si proietta all’interno dello spazio mentale e suggerisce altri codici percettivi ed emozionali, avviando una condizione di transitorietà in continua progressione e ridefinizione.


IMG_9242.JPG

”LIFE BALANCE” – Maya Zignone [CODE WAR meets CODE WAR @Sala Dogana]

Con quale peso ci rapportiamo durante la nostra vita?

Prevale la sensazione che siano ‘altri’ a gestire per noi la scelta determinando a quali ambiti della nostra esistenza dovremo dedicare più energie. Tutto ruota intorno alla distribuzione di pesi che va alla radice dei meccanismi sociali e dei valori delle persone, alle fasi di vita e all’investimento che ogni individuo ha potuto o dovuto assegnare a famiglia, affetti, lavoro, salute o carriera, ambizioni, successo, apparenza.


Collaborations:

07/06/2018 – CODE WAR Project†, Ex Ospedale Psichiatrico, Quarto
19/04/2018 – 06/05/2018 CODE WAR meets CODE WAR, Sala Dogana (Palazzo Ducale)
08/03/2018 – CDWR x Evocation Berlin x WTL, Ex Ospedale Psichiatrico, Quarto
16/11/2017 – CODE WAR meets WALK THE LINE, Ex Ospedale Psichiatrico, Quarto
20/09/2017 – CODE WAR meets WALK THE LINE, Ex Ospedale Psichiatrico, Quarto
29/06/2017 – 09/07/2017 CODE WAR x Museo Villa Croce, esposizione temporanea

scanGenova025.jpg

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...